martedì 28 agosto 2012

Crostata di pesche caramellate e frangipane

 Le crostate esercitano sempre un grande fascino su di me…se potessi ne farei una al giorno :-) ma dato che qui a settembre bisogna per forza rientrare nei jeans, non ci si può mica allargare con i dolci…però…c’è sempre un però…era da tantino che non facevo una torta…e poi avevo voglia di una crostata, con le pesche, e con la crema frangipane –che tra l’atro non avevo nemmeno mai fatta- insomma, ero in fissa da giugno con una crostata del genere che però dato il caldo afoso africano e spaccaballe non avevo ancora provato :-(             E allora appena s’è presentata l’occasione –leggi: un po’ di fresco- ho preso le pesche più belle che ho trovato ed ho acceso il forno :-)
Il risultato è stato come lo volevo io, una crostata morbida e goduriosa, e poi insomma non so per qual motivo ma l’accoppiata frutta a nocciolo+frutta secca ci sta sempre divinamente bene! La crema frangipane invece è una frangipane-nonfrangipane, nel senso che qui io ho usato il burro leggermente salato quando invece si farebbe con il burro tradizionale –ma d’altronde il leggermente salato lo usa pure la Gigli, quindi…- e in più non c’è traccia di farina, quindi rimane molto morbida. Last but not least, le pesche che in cottura si caramellano e diventano croccantine fanno un bel contrasto con la crema vellutata che poi alla fine le copre, insomma…da provare! Io la vedrei bene anche con i fichi… mumble mumble…

CROSTATA DI PESCHE CARAMELLATE E FRANGIPANE



Per la frolla:
250 g di farina 00
125 g di burro freddo
100 g di zucchero a velo
1 uovo medio
Sale
Vaniglia

Per la crema frangipane:
100 g di burro leggermente salato e morbido
100 g di zucchero semolato
2 uova
120 g di farina di mandorle con o senza la pelle
Vaniglia

4 peschenoci medie
Succo di ½ limone
Zucchero di canna

Procedimento:
  1. preparare la frolla: Nel mixer mixare ad intermittenza tutti gli ingredienti, finchè non si formerà una palla. Maneggiarla un attimo e poi avvolgerla con pellicola e lasciarla in frigo per qualche ora.
  2. Preparare la crema: in una ciotola, sbattere lo zucchero con il burro finchè si otterrà un composto spumoso. Aggiungere le uova una alla volta, incorporandole bene, poi la farina di mandorle e la vaniglia, mescolando bene. Riporre in frigo fino al momento in cui si userà.
  3. Preparare le pesche: lavare e tagliarle in quarti, poi successivamente a fettine non troppo sottili. Riporle in una ciotola ed irrorarle col succo di limone.
  4. Assemblare la crostata: accendere il forno a 180° e, mentre si scalda, imburrare ed infarinare uno stampo da crostata da 25 cm di diametro. Stendere la frolla su un piano infarinato il più velocemente possibile e con questa foderarci lo stampo, tenendo i bordi leggermente alti. Sopra la frolla stendere la crema, livellarla, e sopra adagiare le fettine di pesche a raggiera. Spolverare le pesche con abbondate zucchero di canna, così poi caramelleranno e faranno una crosticina croccante buonissima :-). Cuocere a 180° per 35-40 minuti circa. Lasciar raffreddare bene e sformare.

2 commenti:

  1. Non oso pensare cosa debba essere...

    RispondiElimina
  2. Una squisitezza infinita!
    Appena provo il tuo gelato ti avviso :-)

    RispondiElimina